Scirò… scirocco

SCIRÒ (scirocco)

Indicazione Geografica Protetta

Puglia Rosso

UVAGGIO: Nero di Troia 85% Sangiovese 15%

VENDEMMIA: Metà Ottobre

VINIFICAZIONE: In vasche di acciaio a temperatura controllata ed inferiore ai 28° gradi centigradi. Le uve appena arrivano in cantina vengono pigiate e diraspate, quindi avviate alla fermentazione, che viene fatta durare fino a quando tutto lo zucchero viene svolto in alcool. In questo modo si cerca di estrarre la maggior quantità possibile di estratti dalla buccia che viene poi pressata in modo molto leggero ed in un solo ciclo in modo da evitare l’estrazione dalla buccia di sostanze poco utili all’affinamento (invecchiamento) del vino

AFFINAMENTO: In vasche di acciaio per un minimo di 16 mesi per finire il suo percorso in bottiglia per un periodo minimo di 6 mesi

NOTE ORGANOLETTICHE: vino dalle intense note fruttate e dalla notevole corposità e struttura, giustamente tannico e ben equilibrato, esprime tutta la complessità del territorio nel quale viene coltivato. Le caratteristiche di questo vino lo rendono ideale per accompagnare i piatti più importanti e strutturati della tradizione culinaria italiana ed internazionale. Servire a 18° gradi centigradi.

GRADO ALCOLICO: 13.0 % Vol.